Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_seoul

Concerto di Elena Somarè 'InCanto'

Data:

16/05/2017


Concerto di Elena Somarè 'InCanto'

Concerto di Elena Somarè

Data: 16 maggio 2017

* L'ingresso è su invito

 

Nel suo percorso artistico, Elena Somarè ha saputo portare la musica per fischio a altissimi livelli interpretativi, superando i confini del pregiudizio che la relegavano a pura esibizione virtuosistica.

“Caruso”, “Passione”, “Tu si ‘na cosa grande”, sono alcune delle immortali melodie italiane che ella ha scelto d’interpretare. In particolare quelle napoletane, dal 1500 a oggi, proposte in una veste del tutto inedita, sono il cuore dell’album Incanto. Inciso nel 2016, la preziosa collaborazione dell’artista paraguaiano Lincoln Almada e di alcuni grandi musicisti sia della scena classica barocca sia di quella popolare, Incanto presenta i brani accompagnati da arpa classica, chitarra, arpa paraguaiana, violoncello, clavicembalo, pianoforte e tamburello.

Nel concerto di Seoul le canzoni vengono riproposte con l’accompagnamento di Gianluca Massetti, giovane pianista di solida formazione nel campo del jazz e della musica popolare.

Una sfida che non ha precedenti. Con un risultato innovativo e sperimentale, perché tra tutti i suoni, la caratteristica del fischio, la sua
differenza e forza misteriosa, è quella di apparentarsi alla sensibilità primitiva, di essere un suono semplice, che s’irradia direttamente dal corpo e si avvale del corpo stesso, come strumento e cassa di risonanza.

In questo progetto il fischio, mantenendo il suo fascino di voce primigenia e sfruttando a pieno le sue particolarissime potenzialità, diventa uno strumento tra gli altri, per fondersi in una raffinata ricerca musicale. 

 

Elena Somarè, artista multimediale, è una delle rarissime e più note interpreti, sul piano internazionale, nel campo della musica per fischio.Ha portato questo particolare strumento ai più alti livelli interpretativi, liberandolo dal pregiudizio che lo confinava alla pura esibizione virtuosistica. Si è esibita in molti teatri e luoghi prestigiosi come il Piccolo Teatro di Milano, all’Auditorium Parco della Musica e il Teatro Sistina di Roma, il Reial Cercle Artistic di Barcellona. Nel luglio 2016 ha partecipato al Festival del Due Mondi a Spoleto e ha inciso il suo secondo disco “Incanto”. E ha tenuto una conferenza TED sul fischio melodico come strumento di avanguardia musicale.

 

Gianluca Massetti ha una solida formazione di musica popolare, e jazzistica, con grandi capacità di improvvisazione. La sua formazione è di carattere multistilistico, difatti ha avuto modo di approfondire più stili musicali come il blues, gospel, soul, fusion, rock, pop, jazz, latin jazz e musica da Big Band.

 

Programma:

Scetate

(testo: Ferdinando Russo; musica: Mario Pasquale Costa)

Villanella ch’ all’acqua vai

(testo: anonimo;musica: Gian Leonardo Mollica detto dell’Arpa)

Tarantella napoletana

(testo e musica: anonimo, elaborata nel 1845 da Francesco Florimo)

Fenesta ca lucive

(testo e musica: anonimo; attribuita a Vincenzo Bellini e pubblicata nel 1854 a nome di Guglielmo Cottrau)

Tu si’ na cosa grande

(testo: Roberto Gigli; musica: Domenico Modugno)

Era de maggio

(testo: Salvatore di Giacomo; musica: Mario Pasquale Costa)

Danza

(testo: carlo Peopli; musica; Gioacchino Rossini)

Na sera ‘e maggio

(testo: Giuseppe Cioffi; musica: Egidio Pisano)

Passione

(testo: Libero Bovio;musica: Ernesto Tagliaferri e Nicola Valenti)

Tarantella delle settefinestre

(musica: Lincoln Almada)

Te vojo bene Assaye

(testo: anonimo, attribuita a Raffaele Sacco; Musica: anonimo, attribuita a Gaetano Donizetti o Filippo Campanella)

Caruso

(testo e musica: Lucio Dalla)

 

 

Informazioni

Data: Mar 16 Mag 2017

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Seoul

Ingresso : a pagamento


Luogo:

Residenza dell'Ambasciatore

639